Passa ai contenuti principali

GREENERY RICE

Pantone ha decretato come colore dell'anno 2017 il GREENERY, tonalitá di freschezza ed innovazione ed ho pensato di rendergli giustizia con un bel piatto all'italiana, un Risotto agli Asparagi che in questo periodo troviamo sui banchi colorati del mercato o, per chi va di corsa anche al supermercato. Per il mio risotto ho optato per qualcosa di ancor meglio, gli asparagi appena raccolti dall'orto del mio ragazzo, che di più sano e green non ce n'è.



Per questo piatto vi occorrerà:
Brodo vegetale (sedano,carota,cipolla,pomodoro)
Asparagi freschi
Riso Carnaroli
Cipolla
Burro
Parmigiano D.O.P 
Olio evo
Sale

Incominciamo lavando gli asparagi appena raccolti per eliminare eventuali residui di terra, li mondiamo in acqua tagliati a pezzi e blocchiamo la cottura immergendoli successivamente in acqua e ghiaccio (in questo modo manterremo sapore e colore), ricordiamoci di conservare l'acqua di cottura degli asparagi che ci servirà anche per fare il brodo aggiungendo semplicemente il sedano la carota la cipolla ed il pomodoro. A questo punto conserviamo qualche punta d'asparago per la guarnizione ed il resto lo dividiamo in rondelle da aggiungere al riso in cottura mentre le parti più morbide le inseriamo nel mixer preparando una crema di asparagi con olio, parmigiano e poco sale.
Possiamo partire con la base per il riso, tagliata a soffritto una cipolla la mettiamo a rosolare in poco olio, aggiungiamo il riso e tostiamo (questo ci permetterà di mantenere la cottura del riso). Possiamo a questo punto aggiungere il brodo poco alla volta, ricoprendo la superficie di riso e lasciandolo assorbire quasi del tutto prima di aggiungervene dell'altro. A fine cottura aggiungiamo le rondelle di asparagi un pezzetto minimo di burro, poco parmigiano e mantechiamo.
Serviamo il riso in un piatto ampio e allarghiamo il risotto su tutta la superficie dando dei colpetti sul fondo del piatto, completiamo con la crema di asparagi calda formando la decorazione, due punte di asparagi condite in olio e sale e finiamo con dell'olio a crudo sulla superficie.

Voilá, buona degustazione.


Post popolari in questo blog

🍎 | TARTE AUX POMMES |🍎

Buoooongiorno lettori! È parecchio che non scrivo qui sul blog ma sono stata impegnata in altri progettini di cui vi parlerò più avanti. Torno oggi con una super ricetta veloce, ma che riesce a sorprendere, sto parlando della torta di mele, si ma non la classica, lo sapete oramai io sono un po’ extra e voglio che anche le mie piccole creazioni lo siano. Direi di cominciare subito a metterci all’opera; Avete lavato le mani? Avete pesato gli ingredienti?  Scorrete in giù per scoprire tutti i segreti !!


Ingredienti e Procedimento 
FROLLA CROCCANTE Trovate dosi e Procedimento QUI
CREMA FRANGIPANE Dosi e Procedimento QUI
COMPOSTA DI MELE  2 mele varietà Granny Smith  Succo di 1 limone 20g zucchero semolato
Pelare le mele e tagliarle creando una dadolata, inserire all’intero di un contenitore per microonde, aggiungere il succo di limone e lo zucchero, mescolare. Coprire con pellicola trasparente adatta alla cottura in microonde e procedere con la medesima per una durata di 10 minuti con potenza al minimo.

| TARTE FRAISIER |

Un dolce buongiorno a tutti!! La ricetta che vi svelo oggi è davvero semplicissima da fare ma con un abbinamento originale. Si tratta della TARTE FRAISIER, un dolce che, come si può intuire dal nome arriva dritto dritto dalla Francia e come sempre mi sono ispirata ad un grande chef pasticcere, questa volta è il turno di Christophe Michalak!! 

Ingredienti e Procedimento 
FROLLA AL PISTACCHIO
50g burro 
30g zucchero a velo di canna grezzo
7g miele d'acacia
15g tuorlo
1 pizzzico di sale
45g farina 00
30g farina 0
20g farina di pistacchi

Lavorare il burro in planetaria insieme allo zucchero ed al miele, aggiungere il tuorlo il pizzico di sale e le farine setacciate. L'impasto sarà pronto in pochi minuti poiché la frolla non va lavorata troppo a lungo per la presenza del burro che non deve scaldarsi eccessivamente o la frolla non verrá.
Capirete di aver ottenuto una buona frolla se il composto non vi si appiccicherá alle mani; spolverizzate il piano da lavoro con poca farina, formate un panetto …

| BABÁ BALL 🎈|

Bonjour à tous! La ricetta che condivido oggi con voi è degna di un ristorante elegante per non dire stellato. Un mix fra tradizione ed innovazione che stupirà sicuramente la persona a cui lo preparerete! Come avrete letto dal titolo si tratta di un Babá, quindi un dolce che si consuma tradizionalmente nel sud Italia anche se le sue origini arrivano dalla Polonia e non da Napoli come tutti pensano. L'innovazione sta nella presentazione, una sfera di cioccolato temperato e decorato in maniera quasi futuristica ed infine una colata calda di lava che scioglie questo pianeta dolce e ne fa scoprire l'interno. Volete trasformare casa vostra in un salotto chic? Non vi resta che seguire la ricetta


Ingredienti e Procedimento 
IMPASTO BABÁ 60g farina 0 ad alto contenuto di proteine 1cucchiaio raso di zucchero 1 uovo à omelette 1 pizzico di fleur de sel  4g lievito 1cucchiaio di acqua 15g burro in pomata
Lavorare in planetaria la farina insieme allo zucchero ed al lievito sciolto insieme al cucchiaio di…